loader image

La prima fontana di lava dell’Etna del 2023

logo guide

La fontana di lava del 21/05/2023 al Cratere di Sud Est

 

Grafico del Tremore Vulcanico dell'Etna, con il picco che indica il momento in cui è stata prodotta la fontana di lava

Grafico del Tremore Vulcanico dell’Etna, con il picco che indica il momento in cui è stata prodotta la fontana di lava – FONTE INGV-OE

 

Durante la mattinata del 21/05/2023 alle 8:00, è iniziata improvvisamente l’attività esplosiva al Cratere di Sud-Est evoluta subito in fontane di lava.

La copertura nuvolosa ha impedito l’osservazione del fenomeno vulcanico che è stato caratterizzato dalla formazione di una o più fontane di lava, considerando il consistente deposito di ricaduta del materiale esplosivo (ceneri e scorie) lungo i fianchi del vulcano, sono stati generati getti di lava sostenuti per circa 3 ore al di sopra dei 500/600 metri di altezza sopra l’orlo dello stesso cratere.

Tale evento dalla natura violenta ed estremamente pericolosa, a causa della sua repentina evoluzione non rappresenta un rischio per i centri abitati. Tuttavia un’attività esplosiva di questo tipo è molto pericolosa per chiunque si avvicina alla zona sommitale del vulcano, considerate che soltanto nel 2021 il vulcano Etna ha prodotto ben 57 eventi simili. I recenti studi hanno affermato che il vulcano sta evolvendo le sue attività che oggi sono più esplosive (lancio di materiali vulcanici in atmosfera) piuttosto che effusive (emissioni di tranquille colate di lava), per questa ragione bisogna informarsi bene prima di effettuare le salite in cima. Conoscere le regole e le condizioni del vulcano è estremamente importante, per questo sconsigliamo di avventurarsi da soli nelle aree a rischio ⚠️.

L’eruzione del 21 maggio 2023 ha prodotto anche vaste colate che si sono sviluppate verso la Valle del Bove ed in direzione della stazione della Funivia dell’Etna arrestandosi a quota 2650 mt. Comunque la funivia non sarebbe stata colpita in caso di proseguimento dell’eruzione, che al momento risulta finita.

L’evento eruttivo è infatti durato 3/4ore, esse sono le classiche tempistiche di queste tipologie di eruzioni, fortemente esplosive e violente.

Per quanto riguarda le escursioni ? 

Le attività escursionistiche si eseguono regolarmente, gli avvisi 🔔 di blocco delle escursioni al di sopra dei 2000 metri di quota come da ordinanza n.29 del 18/05/2023 del Comune di Linguaglossa (Etna Nord) sono stato revocati dall’ordinanza n.31 del 10/05/2023 ritorna quindi attiva l’ordinanza n.55 come descritto nella pagina dedicata all’accesso dei crateri dell’Etna, dove è previsto l’accompagnamento obbligatorio delle guide vulcanologiche e alpine nelle aree Sommitali del vulcano Etna.

Ulteriori aggiornamenti verranno comunicati 

Articolo scritto da : Vincenzo Greco

©Guide Vulcanologiche Etna Nord

Facebook/Instagram: Guide Vulcanologiche Etna Nord
Email: info@guidevulcanologicheetna.it

Denominazione/Ragione sociale : Cooperativa Guide Vulcanologiche Etna Nord Soc.Coop.

PEC : guidevulcanologicheetna@pec.it

Codice Destinatario : T04ZHR3 (il secondo carattere è uno zero)

P.IVA/CF: IT05583690879

Sede in : Via Viola 1 – Linguaglossa (CT) CAP : 95015

Email : info.guidevulcanologicheetna@gmail.com

Tel : + 39 3455741330

© Guide Vulcanologiche Etna Nord – Legge 22 aprile 1941, n. 633
Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.

Il nostro gruppo è composto da Guide appartenenti al Collegio Regionale delle Guide Alpine e Vulcanologiche della Sicilia, la normativa italiana prevede che tali figure professionali siano le uniche abilitate a condurre gruppi nei vulcani attivi ed in tutto il territorio dell’isola (Legge quadro del 2 gennaio 1989 n° 6 e Legge regionale del 6 aprile 1996).

 

Guide Vulcanologiche Etna Nord
Invia con WhatsApp